Seleziona una pagina

Quanto consumano veramente i lampioni LED da esterno? Scopri come effettuare la scelta migliore risparmiando sui consumi dei lampioni LED da esterno.

Lampioni LED da esterno: fare luce senza spendere troppo

I lampioni LED da esterno costituiscono un’ottima soluzione per illuminare il giardino di casa e proprio per tale ragione essi sono molto apprezzati ed utilizzati al giorno d’oggi.

Tali prodotti permettono infatti di risparmiare una cifra considerevole sulla bolletta dell’energia elettrica, a differenza invece del passato in cui le lampadine ad incandescenza prevedevano costi piuttosto alti e per questo motivo i giardini non erano quasi mai illuminati.

I lampioni LED da giardino invece hanno completamente rivoluzionato il mondo dell’illuminazione per esterni.

Essi infatti hanno un consumo di sette volte minore rispetto alle lampadine ad incandescenza, ciò significa in un giardino di circa 100 mq un risparmio di circa 110 euro ogni anno sulla bolletta della luce.

Un risparmio maggiore inoltre si può ottenere dai lampioni per giardino a LED integrati, i quali sono in grado di sfruttare al massimo i vantaggi di tale tecnologia.

Una considerazione a parte deve poi essere fatta per ciò che concerne la differenza di consumi tra la luce calda e la luce fredda.

Sembra infatti che a pari condizioni la luce fredda di un chip LED consumi il 10% in meno rispetto ad una luce calda. Tuttavia molto spesso si preferisce quest’ultima poiché è più adatta all’ambiente esterno e crea un’atmosfera decisamente rilassante.

Lampioni LED da esterno: come poter risparmiare ulteriormente

Sebbene i lampioni LED da esterno siano già molto convenienti rispetto ad altre tipologie di lampioni poiché consentono un minore consumo di energia, è possibile incrementare ancora di più tale risparmio in modo molto semplice ed intelligente.

Tra le soluzioni più valide ed efficaci bisogna ricordare senza dubbio i sistemi domotici.

Usando lampioni LED per Esterno dimmerabili sarà possibile diminuire l’intensità della luce. Oramai i dimmer sono integrati in modelli di alimentatori leggermente più costosi ma che hanno appunto il vantaggio di interfacciare il sistema di gestione domotica consentendo pratiche accensioni, spegnimenti o riduzioni di intensità in base alla necessità.

In questo modo quindi sarà possibile regolare l’intensità dell’illuminazione a seconda delle esigenze (ad esempio sarà possibile diminuirla durante la notte e farla accendere soltanto al crepuscolo, oppure sarà possibile intensificare la luce quando si avvicina una persona o una macchina).

Per un utilizzo ottimale è consigliabile accendere i lampioncini LED da esterno al massimo dell’intensità dal tramonto fino a mezzanotte, mentre da mezzanotte fino all’alba essi funzioneranno con un’intensità pari al 60%.

Se comunque in questo lasso di tempo in giardino si avvicina una persona o un’auto, i lampioni per esterno a LED sono in grado di aumentare dunque l’intensità in maniera tale da garantire una visione ottimale.

Come poter risparmiare con i lampioni LED da esterno

Un altro metodo senz’altro efficace per poter consumare meno con i lampioncini da giardino LED consiste nel badare a una diffusione della luce ottimale.

Generalmente il miglior modo per posizionare un lampione LED è quello di far puntare la luce verso il basso e mai verso l’alto dal momento che quest’ultima crea inquinamento luminoso.

Pertanto sconsigliatissimi, anche se con lampadina led, sono i lampioncini da giardino a sfera.

Evitando l’inquinamento luminoso non solo si rispetta l’ambiente circostante ma si fa anche un favore alle proprie tasche. Un sistema di illuminazione giardino inefficiente può addirittura arrivare a consumare l’80% di energia inutilmente.

Illuminazione solare si, lampioni solari no!!

Un’altra soluzione per consumare una minore quantità di energia elettrica potrebbe essere quella di utilizzare dei lampioni solari a LED.

Questi ultimi garantiscono un’illuminazione ottimale e al tempo stesso permettono di risparmiare una grande quantità di energia che si traduce in costi minori sulla bolletta elettrica.

Tuttavia è bene non orientarsi su soluzioni all in one con i sistemi fotovoltaici integrati poichè essi potrebbero comportare numerosi problemi soprattutto se vengono installati senza la presenza di un esperto.

Perciò per ovviare a tale problema è possibile scegliere un sistema fotovoltaico centralizzato sul tetto della casa che alimenterà poi i lampioni a LED da esterno annullando i consumi il tutto con la garanzia di un impianto fotovoltaico certificato.